Netiquette... dalla A alla X :-)  

Consigli sulla forma del testo e del messaggio
per chi scrive nei gruppi e nelle liste di discussione

Seconda edizione, quinta revisione.
W.A.

Introduzione
Nei Gruppi di discussione (newsgroup) e nelle Liste di discussione (mailing list) il rispetto dell'etichetta (netiquette) è più importante di quanto non lo sia per la posta elettronica personale. Non è difficile rispettarla se la si conosce, soprattutto sarà facile rispettare i seguenti semplici elementi formali nella scrittura dei messaggi, per facilitare ai corrispondenti la consultazione, la lettura e la gestione delle vostre missive.
Ecco allora una descrizione breve: un riassunto dove ogni voce viene brevemente esposta ed una trattazione compiuta: un saggio su più pagine, semplice e più specifico, con una spiegazione vasta, chiara e con esempi, adatto anche ai neofiti. I più affrettati potranno apprezzare, poco oltre, un sommario sufficientemente esplicativo.
Per gli altri temi propri della netiquette, che riguardano atteggiamenti interpersonali e il contenuto dello scritto, si rimanda a siti specifici indicati più sotto.


Elementi formali del messaggio

Scorri il testo fino al sommario


a) Per riprendere qualcuno che non rispetta l'etichetta (netiquette) scrivergli in privato.

Per invitarlo a seguire l'etichetta scrivetegli in privato e non a tutta la lista, al suo indirizzo personale e non a quello della lista, l'indirizzo è indicato nel messaggio come mittente. Se l'interessato persevera è in genere accettato dagli iscritti un messaggio a tutta la lista che sortisce maggiore effetto nell"indisciplinato". -->SPECIFICHE

b) I messaggi devono essere spediti in "solo testo" e non formattati in HTML.

Chi legge molti messaggi preferisce vederli tutti con la formattazione da se stabilita, questo è possibile solo se i messaggi sono spediti in modalità "solo testo". Si può ottenere una formattazione convenzionale con i simboli /corsivo/ *grassetto* e _sottolineato_ che molte applicazioni di posta trasformano automaticamente nello stile indicato. -->SPECIFICHE

c) Si scrivono le proprie parole dopo (sotto) al testo citato e non prima (sopra). Anche suddividendolo in parti.

Quando si risponde (reply) ad un messaggio si scrivono i propri interventi dopo (sotto) la parte citata (quotata), mantenedo l'ordine del discorso complessivo. Se si risponde separatamente a più punti del messaggio si inseriscono le risposte corrispondenti sotto ad ogni punto, frazionando il testo. -->SPECIFICHE

d) Nella risposta si toglie la parte inutile del testo citato lasciando solo la parte a cui ci si riferisce rispondendo.

Quando si usa la funzione risposta automatica (reply) bisogna cancellare tutto ciò che non riguarda la risposta che si scrive, riducendo al minimo la quantità di testo citato (quotato). Ciò permette a chi legge di riprendere velocemente il filo del discorso senza dover scorrere in basso il testo. -->SPECIFICHE

e) Nella risposta si tolgono dal testo citato i saluti, la firma e le note che seguono, la pubblicità.

I saluti e la firma (signature) del mittente, la pubblicità aggiunta da alcuni provider, vanno tolti per facilitare la lettura; spesso contengono disegni, indirizzi e telefoni che allungano il messaggio da scorrere e non riguardano l'argomento trattato. -->SPECIFICHE

f) Non rispondere con un testo breve ad una lunga citazione.

Se la risposta che si da ad un quesito è breve o brevissima (poche parole o una riga) è più importante che il testo citato venga ridotto e se necessario tagliato quasi del tutto perché è deludente scorrere un lungo testo per leggere poi solo poche parole. -->SPECIFICHE

g) L'applicazione di posta deve segnare le parti citate solo con i simboli ">".

In questo modo si può identificare subito la parte citata (quotata) che molti non leggono. Solo così le applicazioni possono sostituirli nella visualizzazione con elementi grafici o colorare i testi correttamente. Quando un messaggio riceve molte risposte e controrisposte l'uso di altri simboli rende il testo difficilmente leggibile. -->SPECIFICHE

h) I nuovi quesiti si inviano con un nuovo messaggio e non come risposta (reply).

In questo modo le applicazioni che ordinano i messaggi per argomento (thread) li dispongono a scalare ordinatamente. Chi non legge tutti i messaggi ma segue solo alcuni argomenti viene molto disturbato dai questi'altri invadenti e non pertinenti. -->SPECIFICHE

i) L'oggetto del messaggio deve essere pertinente alla trattazione del tema.

Nel messaggio deve essere scritto l'oggetto nello spazio apposito, deve indicare in sintesi il quesito o il tema trattato e non essere generico o tanto peggio vuoto. Chi risponde leggendo i riassunti (digest) deve riportare l'oggetto del messaggio originale. -->SPECIFICHE

j) Quando nel corso di un argomento cambia il tema del messaggio va cambiato l'oggetto.

Se nello sviluppo di un argomento (thread) il discorso finisce per trattare un'altro tema è necessario cambiare l'oggetto del messaggio. L'oggetto va cambiato citando anche il vecchio: "Re: [LISTA] Nuovo oggetto (Era: Vecchio oggetto)". -->SPECIFICHE

k) La risposta deve essere indicata nell'oggetto con la sigla "Re: ".

Alcune applicazioni inseriscono automaticamente nell'oggetto delle risposte alcune abbreviazioni differenti da "Re: " (R. o I. o Ogg. o altro) che non sono riconosciute dalle altre applicazioni di posta impedendo di ordinare i messaggi per argomento. -->SPECIFICHE

l) Nella riga che precede la firma, due trattini e uno spazio "-- ".

Questo simbolo identifica la firma (signature), permette alle applicazioni di posta di togliere automaticamente dalla risposta (reply) il testo che segue evitando di farlo manualmente. Al destinatario, la firma e le note successive (signature), appariranno in grigio facilitando la lettura del messaggio. -->SPECIFICHE

m) La firma e le note seguenti, devono essere comprese in quattro righe.

La firma e le note che seguono devono essere il più possibile brevi e formalmente compatte. E' preferibile non eccedere le quattro righe seppure qualche riga in più sarà tollerata se necessaria e ben composta. -->SPECIFICHE

n) Gli indirizzi di Internet vanno scritti con la sintassi completa e commentati.

Se nei messaggi si inseriscono indirizzi Internet va scritto anche di cosa trattano. Gli indirizzi devono contenere la sintassi completa (es.: http://www.nome.it, mailto:nome@server.it) così le applicazioni di posta li rendono cliccabili direttamente evitando il copincolla manuale. -->SPECIFICHE

o) All'inizio del messaggio di risposta (reply) lasciare i riferimenti agli autori.

E' bene non cancellare queste diciture, inserite dalla applicazioni di posta, che indicano la paternità delle parole citate. Quando le citazioni sono più d'una in successione è bene lasciare i nomi di tutti gli interlocutori citati, ogniuno col proprio segno di citazione (>, >>, >>>, ecc.). -->SPECIFICHE

p) Che i riferimenti agli autori, in testa ai messaggi di risposta, siano brevi.

Molte applicazioni di posta permettono di personalizzare questi riferimenti con scritte a piacere. E' bene che questi riferimenti siano il più possibile brevi e comunque non eccedano una riga. E preferibile che il nome dell'interlocutore sia la prima parola della frase. -->SPECIFICHE

q) Inviare i ringraziamenti in privato al solo destinatario oppure ometterli.

I ringraziamenti vanno spediti in privato soltanto alle persone da ringraziare, cambiando l'indirizzo della lista con quello dei singoli destinatari, in modo che arrivi solo a loro. Se il ringraziamento è dovuto a tutta la lista è bene ometterlo perché è sottointeso. -->SPECIFICHE

r) Evitare l'invio contemporaneo di messaggi uguali a liste e gruppi diversi.

Si tratta di evitare l'invio dello stesso messaggio contemporaneamente a più liste o gruppi che trattano temi simili o uguali (cross-posting). Se si ritiene di farne uso ugualmente si consiglia almeno di inviare i messaggi a distanza di tempo, integrando i successivi delle risposte ottenute nei precedenti. -->SPECIFICHE

s) Non porre quesiti fuori tema o indicarli con la sigla "[OT]" nell'oggetto.

Ogni lista e gruppo hanno un tema di discussione al quale i messaggi devono attenersi. Se il messaggio ha poca attinenza con il tema ma qualche interesse per gli iscritti alle liste di discussione è in genere tollerato ma va marcato come fuori tema (off-topic) con la sigla "[OT]" nell'oggetto del messaggio. -->SPECIFICHE

t) Rispettare le regole dell'ortografia, della grammatica e della sintassi.

E consigliabile rileggere ciò che si è scritto, non usare punteggiature anomale, evitare "impaginazioni" speciali, strutturare frasi semplici e brevi. Così si migliora la leggibilità dello scritto, la comprensione del testo, la scorrevolezza del discorso, dunque l'efficacia del messaggio. -->SPECIFICHE

u) Non scrivere tutto il testo in lettere maiuscole.

Un testo scritto solo con caratteri maiuscoli è scomodo da leggere e irritante. Nella posta elettronica le parole a caratteri maiuscoli corrispondono ad un urlo. Il testo va riscritto se per distrazione è stato digitato tutto con caratteri maiuscoli. -->SPECIFICHE

v) Non inserire immagini nel corpo del messaggio né aggiungere allegati di qualsiasi tipo.

L'immagine o il documento allegato al messaggio saranno cestinati automaticamente. Se si desidera condividere documenti si copieranno in una memoria accessibile con un indirizzo Internet, riportando quell'indirizzo nel messaggio. -->SPECIFICHE

w) Se si finisce per discutere di questioni personali scriversi in privato.

Se nella trattazione di un argomento (thread) il discorso cade su questioni personali che riguardano solo due corrispondenti è necessario scriversi in privato indirizzando i messaggi al solo mittente con il quale si interloquisce e non a tutta la lista.  -->SPECIFICHE

x) Per disdire l'iscrizione non scrivere all'indirizzo della lista o del gruppo.

Per non ricevere più messaggi da una lista, non si deve scrivere allo stesso indirizzo che si usa per i messaggi ma all'indirizzo specifico per la disdetta (unsubscribe). Per i gruppi di discussione la disdetta si effettua attraverso l'applicazione con la quale si leggono i messaggi. -->SPECIFICHE

link per specifiche
link Sommario

Scorri il testo fino all'elenco dettagliato


a)
Per riprendere qualcuno che non rispetta l'etichetta (netiquette) scrivergli in privato.

b)
I messaggi devono essere spediti in Solo Testo e non formattati in HTML.

c)
Si scrivono le proprie parole dopo (sotto) al testo citato e non prima (sopra). Anche suddividendolo in parti.

d)
Nella risposta si toglie la parte inutile del testo citato lasciando solo la parte a cui ci si riferisce rispondendo.

e)
Nella risposta si tolgono dal testo citato i saluti, la firma e le note che seguono, la pubblicità.

f)
Non rispondere con un testo breve ad una lunga citazione.

g)
L'applicazione di posta deve segnare le parti citate solo con i simboli ">".

h)
I nuovi quesiti si inviano con un nuovo messaggio e non come risposta (reply).

i)
L'oggetto del messaggio deve essere pertinente alla trattazione del tema.

j)
Quando nel corso di un argomento cambia il tema del messaggio va cambiato l'oggetto.

k)
La risposta deve essere indicata nell'oggetto con la sigla "Re: ".

l)
Nella riga che precede la firma, due trattini e uno spazio "-- ".


m)
La firma e le note seguenti, devono essere comprese in quattro righe.

n)
Gli indirizzi di Internet vanno scritti con la sintassi completa e commentati.

o)
All'inizio del messaggio di risposta (reply) lasciare i riferimenti agli autori.

p)
Che i riferimenti agli autori, in testa ai messaggi di risposta, siano brevi.

q)
Inviare i ringraziamenti in privato al solo destinatario oppure ometterli.

r)
Evitare l'invio contemporaneo di messaggi uguali a liste e gruppi diversi.

s)
Non porre quesiti fuori tema o indicarli con la sigla "[OT]" nell'oggetto.

t)
Rispettare le regole dell'ortografia, della grammatica e della sintassi.
u)
Non scrivere tutto il testo in lettere maiuscole.

v)
Non inserire immagini nel corpo del messaggio né aggiungere allegati di qualsiasi tipo.

w)
Se si finisce per discutere di questioni personali scriversi in privato.

x)
Per disdire l'iscrizione non scrivere all'indirizzo della lista o del gruppo.

Elementi interpersonali del messaggio
Nel presente scritto sono trattati gli elementi formali del testo e dei messaggi, per i comportamenti da tenere nello scrivere il contenuto dei messaggi destinati alle liste e ai gruppi di discussione, si consigliano questi siti specifici sulla netiquette.

1. Brad Templeton, Cara Emily Postnews... nella traduzione di Carlo Mario Chierotti.
Esposizione compiuta della netiquette, seppur  ironica e paradossale, sottoforma di domande e risposte esilaranti.
2. Gianfranco Livraghi, L'umanità dell'internet, capitolo 42.
Numerosi consigli per vivere nella rete e relazionarsi  con gli altri interlocutori.
3. Sally Hambridge, Netiquette guidelines, nella traduzione di Roberto Villari.
Trattazione completa della netiquette in riferimento ai differenti servizi della rete.
4. Aa.vv., Metamanifesto, per i gruppi di discussione del dominio it.*.
Netiquette specifica per i gruppi di discussione del dominio in lingua italiana.
Nota sull'origine e sullo scopo
Questo testo è nato dalla constatazione che molte persone che scrivono nei gruppi e nelle liste di discussione non conoscono gli accorgimenti formali più elementari per rendere il testo facilmente leggibile e gestibile dai loro interlocutori. Spesso ciò viene rimproverato loro espressamente ma senza la possibilità di esplicitare il concetto, quindi con poca efficacia o parzialità. Le trattazioni sulla netiquette pubblicate in italiano analizzano molti elementi di relazione interpersonale (che sono temi propri della netiquette) ma non gli aspetti formali che sono spesso più irritanti perché di facile applicazione. Inoltre esse sono prolisse e non invitano certo alla lettura complessiva, gli elementi formali si perdono e si mescolano agli altri. Chi vi si trova di fronte subisce un rigetto, soprattutto se si tratta di un neofita della rete: proprio colui che se ne avvantaggerebbe maggiormente.
La presente trattazione è parziale perché si limita al campo della forma, è stringata per accorciare e facilitare quanto più possibile la lettura, permette un livello di approfondimento con esempi esplicativi per i più inesperti.
Pubblicazioni
Netiquette... dalla A alla X

È disponibile in formato RTF nelle versioni:
- sommario: promemoria sintetico e schematico;
- riassunto: vademecum brevemente spiegato;
- saggio: testo compiutamente esplicativo e commentato.

È disponibile in formato PDF nella versione:
saggio, a cura di Daniele D'Andreti di GLUGitalia.

È disponibile una versione "A punti" che permette di calcolare un empirico e scherzoso "valore di incongruità" dei messaggi.

La prima revisione differiva dalla seconda edizione per una correzione al punto s) e per il punto 4. degli "elementi interpersonali del messaggio". La seconda revisione differiva dalla prima per una ulteriore modifica a quest'ultimi e per la licenza. La terza revisione differiva dalla seconda per minute questioni tecniche ed estetiche. La quarta revisione differiva dalla terza per l'adozione del formato PNG per le immagini. La quinta revisione differisce dalla quarta per gli indirizi di posta e del sito.
Licenza Licenza Creative Commons
Questo intero sito è pubblicato sotto Licenza Creative Commons.