Un barometro di altri tempi

In realtà è più corretto denominarlo segnatempo. E' un oggetto di antica origine che veniva utilizzato in Europa per le previsioni del tempo.

E' costituito da una casetta in legno, di cui ne esiste una grande varietà (alcuni in vendita sul web ancora oggi) all'interno della quale ruotano, un omino ed una donnina con l'ombrello.

Se fuoriesce dalla casetta la donnina, il tempo sarà brutto; se fuoriesce l'omino, il tempo sarà bello.)

Il segnatempo si basa principalmente sulle variazioni di umidità che influiscono su un cordoncino costituito da crine di cavallo.  

 

 

 
 

Funzionamento

Al camino (il pomellino nero sul colmo del tetto) è attaccato un estremo del cordoncino di crine. L'altro estremo è collegato ad un trespolino di legno a forma di T rovescia, sulle cui estremità sono posti i due personaggi. La base della T è collegata al pavimento della casetta, tramite un piccolo pezzo di spago, al fine di mantenere in giusta tensione il crine. Il cordoncino è sensibile alle variazioni di umidità e di temperatura, cui reagisce torcendosi e facendo ruotare il trespolino ed i relativi personaggi. 

Al primo utilizzo, tramite la rotazione del camino, occorre tarare la posizione dei personaggi in base al tempo.

La casetta può essere appoggiata su una superficie piana oppure appesa come un quadro tramite l'apposito foro posto sul retro. La posizione più comune ed indicata è all'interno vicino a porte o finestre in modo che la casetta possa essere più sensibile alle variazioni atmosferiche, ma allo stesso tempo sia protetta da esse.